Contatta la redazione: redazione@condominiocaffe.it | Redazione 0804136090 | 3402464960

Il vano scale si presume bene condominiale (fino a prova contraria)

Il vano scale si presume bene comune salvo titolo contrario. Pertanto, in sede di approvazione delle tabelle millesimali, le relative quote proporzionalmente vanno imputate a tutti i condomini. È quanto stabilito dal Tribunale di Rieti con la sentenza n. 548 del 20 ottobre 2021. Accolta la domanda della condomina, che lamentava il fatto che l’assemblea […]

Pannelli solari sul lastrico comune. Ci vuole il preventivo placet dell’amministratore di condominio e dell’assemblea

Il Tribunale di Roma ha rigettato la domanda del proprietario di un appartamento che voleva installare sul lastrico solare del condominio un impianto fotovoltaico per produrre energia elettrica e acqua calda da usare per le esigenze della sua famiglia. Secondo il tribunale, il condomino non ha richiesto di inserire l’argomento all’ordine del giorno dell’assemblea, così […]

Le macchie di muffa se le piange il nuovo proprietario

Umidità e muffa sui muri della casa in vendita sono vizi facilmente riconoscibili. Pertanto, l’acquirente non è tutelato dalla garanzia per i vizi della cosa venduta, prevista dall’art. 1490 c.c.Questa opera, infatti, soltanto in presenza di difetti non rilevabili dall’acquirente con un ordinario grado di diligenza oppure per i vizi appositamente occultati dal venditore. Lo […]

Adeguamento antincendio dei box auto. Spese a carico dei soli proprietari esclusivi

Le spese necessarie per adeguare i box auto alle norme antincendio sono a carico dei soli proprietari esclusivi delle autorimesse interessate dai lavori. Lo ha stabilito la seconda sezione civile della Corte di Cassazione con l’ordinanza n. 24166 dell’8 settembre 2021. L’ordinanza applica il principio generale secondo cui l’obbligo di contribuire alle spese si fonda […]

I condomini hanno il diritto ad un bilancio comprensibile per tutti

Il fatto. Un condomino impugna la delibera con la quale l’assemblea aveva approvato il rendiconto consuntivo presentato dall’amministratore del condominio. Secondo il condomino, il rendiconto era viziato in quanto risultavano incongruenti i documenti contabili redatti dall’amministratore rispetto alle  risultanze  del  conto  corrente  e  della documentazione acquisita a riscontro di entrate ed uscite. Il Condomino contestava […]

Tempi duri per gli amministratori di condominio “fai da te”

Le norme relative alla tenuta della contabilità condominiale ed alla formazione dei rendiconti non sono derogabili, neanche qualora l’amministratore sia un condomino. La legge consente ad un condomino di fare l’amministratore anche se privo del diploma di scuola secondaria superiore e della formazione specifica. Ma questo non gli consente di derogare alle regole in tema […]

×

Powered by WhatsApp Chat

× Ti possiamo aiutare?