Chiusura dei balconi aggettanti: le pareti esterne si trasformano in facciata e diventano beni comuni

In ambito condominiale, la parete esterna risultante dalla chiusura dei balconi aggettanti fra loro sovrastanti, di proprietà privata va considerata bene comune. Il tamponamento dei balconi, infatti, determina l’avanzamento della facciata condominiale, modificandone le caratteristiche e trasformando, appunto, in facciata comune le pareti esterne dei balconi in aggetto, che in tal modo contribuiscono a delimitare […]

Balconi aggettanti: la problematica della manutenzione dei frontalini dei balconi alla luce dell’evoluzione giurisprudenziale.

Inquadramento.Una delle questioni più annose da affrontare in tema di amministrazione condominiale è la ripartizione delle spese per il rifacimento e la ristrutturazione di balconi e frontalini.Le problematiche affrontate dalla giurisprudenza relativamente a tali elementi del balcone hanno riguardato sostanzialmente l’attribuzione dei costi relativi agli interventi di rifacimento e/o di manutenzione. Balconi aggettanti. Costituisce principio […]

Va demolita la veranda realizzata sul balcone se viola il diritto di veduta del vicino

Il fatto. Un condomino realizza un manufatto a chiusura del proprio terrazzo, realizzato in struttura lignea stabilmente ancorata ai parapetti in muratura esistenti ed ancorato stabilmente alla facciata condominiale. Il proprietario dell’appartamento confinante agisce in giudizio sostenendo che tale opera, oltre a violare la normativa sulle distanze tra i fabbricati ed il decoro architettonico dell’edificio, […]

Come va ripartita la spesa per ringhiere e divisori dei balconi?

Va ripartita tra tutti i condomini la spesa per sostituire ringhiere e divisori dei balconi in quanto rientrano tra i beni comuni,quali elementi decorativi dell’edificio, e svolgono in concreto una prevalente funzione estetica per la facciata. Lo ha ricordato la sesta sezione civile della Corte di Cassazione con ordinanza n. 10848 del giorno 8 giugno […]

Balconi. Il singolo condomino risponde delle spese necessarie per la pubblica incolumità.

Il caso. A causa dell’avanzato stato di degrado strutturale del sottobalcone (detto cielino) e frontalino del poggiolo, cominciavano a distaccarsi parti di intonaco che cadevano sulla pubblica via. A seguito di sopralluogo, la Polizia Municipale aveva accertato che dal balcone di un condomino si erano distaccate parti di intonaco, e che, a seguito del successivo […]

× Ti possiamo aiutare?