Contatta la redazione: redazione@condominiocaffe.it | Redazione 0804136090 | 3402464960

Da ottobre termosifoni giù di un grado e un’ora in meno al giorno

A partire da ottobre, i termosifoni verranno abbassati di un grado – da 20 a 19° C – e saranno tenuti accesi un’ora in meno al giorno. La misura varrà per i riscaldamenti centralizzati delle abitazioni, ma anche per gli edifici pubblici. Questo è quanto  annunciato dal ministro della Transizione Ecologica, Roberto Cingolani, nel corso […]

La Cassazione ribadisce che nessun regolamento, anche quello contrattuale, può vietare il distacco dall’impianto di riscaldamento centralizzato

Il caso. La proprietaria di un immobile impugna la delibera assembleare che ha approvato i rendiconti relativi anche al servizio di riscaldamento, rifiutandosi di pagare le spese di consumo e di uso dell’impianto, dal quale si è distaccata trent’anni fa. Il condominio si oppone, spiegando che tre articoli del regolamento contrattuale obbligano i condòmini a […]

Installare un condizione senza autorizzazione dell’assemblea condominiale: quali conseguenze a carico del singolo condomino?

Il Tribunale di Udine affronta il problema dell’installazione da parte del singolo proprietario di motori per l’impianto di condizionamento dell’aria sulla facciata dell’edificio condominiale violando il decoro dello stabile e il regolamento condominiale che vieta la realizzazione di opere visibili dall’esterno. Rientrano tra le “innovazioni vietate”, quelle che violano il decoro architettonico di cui all’art. […]

Vuoi sapere come calcolare il consumo del riscaldamento?

La bolletta del gas è una delle spese più temute dalle famiglie in vista della stagione invernale. Ecco come calcolare il costo del riscaldamento e qualche trucco per ridurre la bolletta del gas e ottimizzare i consumi domestici. Riscaldamento, i fattori che influiscono sulla bolletta del gas La bolletta del gas è una delle voci […]

Riscaldamento centralizzato: chi si distacca paga il “consumo involontario”

Con atto di citazione ritualmente notificato, l’attrice impugnava, innanzi al Tribunale di Venezia, due distinte delibere con le quali l’assemblea dei condòmini aveva deciso di porre a carico della stessa una quota pari al 30% del consumo involontario derivante dall’impianto comune, sebbene l’istante si fosse da tempo regolarmente distaccata dal riscaldamento centralizzato. Costituitisi in giudizio […]

Se fa freddo o fa caldo, si ricorre alla conciliazione. Per la tutela dei consumatori scende in campo ARERA

L’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) svolge attività di regolazione e controllo nei settori dell’energia elettrica, del gas naturale, dei servizi idrici, del ciclo dei rifiuti e del telecalore. Il decreto legislativo 102/14 ha attribuito all’Autorità specifici poteri di regolazione e controllo nel settore del teleriscaldamento e del teleraffrescamento (meglio noto come […]

Distacco dall’impianto di riscaldamento centralizzato, responsabilità dell’Amministratore e competenze assembleari

Il nuovo comma 4 dell’art. 1118 c.c., nella formulazione assunta a seguito della riforma, prevede due presupposti per la legittimità del distacco dall’impianto di riscaldamento (o di condizionamento): mancanza di notevoli squilibri di funzionamento o aggravio di spese per gli altri condomini.In presenza anche di una sola delle due situazioni sopra indicate, il distacco non […]

Ecco come cambia la ripartizione delle spese di riscaldamento in condominio

La novità.Il decreto che recepisce la direttiva 2018/2002 introduce delle nuove norme che riguardano la distribuzione delle spese energetiche negli stabili serviti da impianto centralizzato o da teleriscaldamento o da tele-raffrescamento. La direttiva in questione è uno degli elementi del celebre Pacchetto energia pulita per tutti che la Commissione europea ha pubblicato nel 2018, e […]

Criteri di riparto spese dell’impianto di citofono

Bene comune. In caso di impianto citofonico comune a tutti, anche se l’art. 1117 c.c. non menziona espressamente l’impianto citofonico tra i beni di proprietà comune va, comunque, affermata la natura comune del bene, in quanto il medesimo svolge una funzione utile a tutti i condomini. Difatti, per essere tale, il bene pur non menzionato […]

× Ti possiamo aiutare?