Contatta la redazione: redazione@condominiocaffe.it | Redazione 0803219961 | 3402464960

La significatività di un fatto nella revisione dei conti condominiali

La significatività di un fatto nella revisione dei conti condominiali

L’art 1130 bis c.c. introdotto dalla L.220/2012 “Riforma del Condominio”, codifica la possibilità di nominare un soggetto che si occupi della verifica della contabilità tenuta dall’amministratore, ossia della revisione dei conti condominiali.

Tale attività, nell’universo condominiale, non è riservata per legge ad un professionista, ma è evidente che la complessità e la specificità della contabilità oggetto di verifica, richiedano competenze particolari.

La pianificazione

In virtù di queste, il revisore deve impostare la propria attività in modo da svolgerla direttamente o indirettamente (per il tramite di collaboratori) in tempi utili per il committente, nel rispetto delle scadenze promesse, grazie a metodi scientifici che consentano di ottimizzare le risorse utilizzate e da utilizzare.

Attraverso la pianificazione il revisore struttura una strategia di lavoro che possa permettere di focalizzare la propria attenzione sugli aspetti nevralgici della contabilità e dei fatti oggetto di revisione, nonché di individuarne le criticità anche potenziali.

Un aspetto fondamentale di questo processo è il concetto di significatività, che determina il livello di attenzione e analisi da dedicare a vari elementi contabili.

Cos’è la SIGNIFICATIVITÀ

La significatività, in contabilità e revisione, si riferisce all’importanza relativa di un importo, transazione o errore che potrebbe influenzare le decisioni degli utenti. Nel contesto dei conti condominiali, la significatività aiuta a determinare quali voci devono essere analizzate con maggiore attenzione per garantire che i rendiconti riflettano il più fedelmente possibile la situazione economica del Condominio.

Ruolo della Significatività nella Revisione dei Conti Condominiali

La significatività svolge un ruolo cruciale in ogni fase della revisione dei conti condominiali:

  1. Pianificazione della Revisione: La significatività aiuta a determinare l’ampiezza e la profondità della revisione. Gli elementi considerati significativi ricevono una maggiore attenzione durante l’audit.
  2. Valutazione dei Rischi: Identificare le aree di alto rischio e stabilire procedure di revisione specifiche per affrontare tali rischi. Questo può includere la verifica dei fondi di riserva, la revisione delle spese di manutenzione straordinaria, e il controllo dei saldi di cassa.
  3. Esecuzione della Revisione: Durante questa fase, la significatività guida il revisore nell’analisi dei conti. Gli importi che superano la soglia di significatività vengono esaminati in dettaglio per assicurarsi che siano corretti e giustificati.
  4. Conclusioni e Relazione: La significatività influisce sulla formazione dell’opinione del revisore. Se gli errori o le omissioni rilevati superano la soglia di significatività, il revisore potrebbe dover emettere una relazione con riserva o, nei casi più gravi, una relazione negativa.

Applicazione pratica della SIGNIFICATIVITÀ

Per applicare la significatività in modo efficace, il revisore deve seguire un processo metodico:

  1. Stabilire una Soglia di Significatività: Questa fase iniziale implica la definizione di una soglia quantitativa basata su una percentuale dei fondi totali del Condominio o delle entrate annuali. Ad esempio, potrebbe essere fissata al 1-2% del bilancio annuale.
  2. Identificare le Aree Chiave: Analizzare le aree che hanno un maggiore impatto finanziario o che sono più soggette a errori, come le spese di manutenzione straordinaria, i contributi dei condòmini e i fondi di riserva.
  3. Raccogliere e analizzare i dati: Utilizzare tecniche di campionamento per raccogliere dati sulle transazioni rilevanti.
  4. Valutare la ripetitività delle operazioni prive di causale: Considerare non solo gli importi monetari, ma anche la natura delle transazioni. Ad esempio, prelevamenti frequenti di contante possono complicare il processo di revisione specie se afferente la ricostruzione contabile, per la difficoltà di ricondurre l’operazione ad una motivazione ben precisa. E’ chiaro che più frequenti appaiono tali movimentazioni di prelievo, tanto più la soglia di significatività rischia di essere superata;
  5. Documentare le Risultanze: Registrare tutte le osservazioni e le conclusioni tratte dall’analisi delle voci significative. Questo passaggio è fondamentale per la trasparenza e per fornire una base solida alla relazione finale.

Le voci che superano la soglia di significatività vengono esaminate in dettaglio.

Determinazione della Significatività

La determinazione della significatività è un processo soggettivo che varia a seconda delle dimensioni e delle caratteristiche del Condominio. Non è possibile, cioè, utilizzare criteri oggettivi che prescindano da ogni elemento, ma tutto dipenderà dalle caratteristiche del Condominio e quindi da valutare di volta in volta.

Gli elementi chiave da considerare includono:

  • Dimensione del Condominio: Un condominio più grande avrà una soglia di significatività diversa rispetto a uno più piccolo. Questo perché l’impatto di un errore o di un’anomalia sarà differente in base alla dimensione del bilancio.
  • Complessità delle Operazioni: Condomini con operazioni finanziarie più complesse richiedono una valutazione più attenta della significatività.
  • Aspetti Qualitativi: Alcuni elementi, pur essendo di valore monetario relativamente basso, possono avere un’importanza qualitativa significativa, come i pagamenti relativi a controversie legali.

La complessità di determinare la significatività può dipendere da vari fattori come:

  • Variabilità delle Spese: I Condomini possono avere spese variabili da un anno all’altro, rendendo difficile stabilire una soglia fissa.
  • Diversità dei Condomini: Ogni condominio ha caratteristiche uniche, che richiedono una valutazione personalizzata della significatività.
  • Aspetti Legali e Regolamentari: Le normative locali possono influenzare la determinazione della significatività, imponendo requisiti specifici di controllo.

Conclusioni

Per quanto sopra illustrato, appare evidente quanto la significatività rappresenti un elemento essenziale nella revisione dei conti condominiali, influenzando ogni fase del processo di audit.

L’uso efficace del concetto di significatività nella revisione dei conti condominiali – attraverso un audit accurato e ben documentato – contribuisce a una maggiore trasparenza e fiducia tra gli utenti finali in quanto aiuta a evitare malintesi e controversie, garantendo che tutti i condòmini abbiano una chiara comprensione della gestione finanziaria del loro Condominio e agevolando, in questo modo, una più consapevole decisione in sede di assemblea.

 

Si ringrazia l’Autore: Luigi Pennino, Amministratore di Condominio in Roma, revisore dei conti condominiali

Direttore CSR e componente CSN-UNICONDOMINIO

©Riproduzione riservata

UNICONDOMINIO

info@unicondominio.org https://unicondominio.org

Ricevi le principali novità sul Condominio in tempo reale direttamente nella tua casella email. Iscriviti gratuitamente agli aggiornamenti di CondominioCaffe


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Ti possiamo aiutare?