Contatta la redazione: redazione@condominiocaffe.it | Redazione 0804136090 | 3402464960

L’amministratore cessato dall’incarico deve essere riconfermato con modalità di legge richieste a pena di nullità

L’amministratore cessato dall’incarico deve essere riconfermato con modalità di legge richieste a pena di nullità

La sentenza del Tribunale di Roma, se pur risulta in linea con la normativa e coerente con il (nuovo) sistema delineato dal legislatore, rappresenta un campanello di allarme.

Nel caso analizzato dal Tribunale di Roma,  un amministratore si è visto opporre dal condominio precedentemente gestito il decreto ingiuntivo ottenuto e notificato per il pagamento di un’ingente somma di denaro, pretesa a titolo di compenso professionale rimasto insoluto. Il giudice, dopo aver compiutamente esaminato la documentazione riversata in atti ed aver ricostruito il ruolo…

Questo contenuto è solo per gli Utenti Premium

Hai già creato un account?

Log In

Sei un nuovo utente?

Registrati Ora

Ottieni l’accesso a tutti i contenuti premium a partire da 1,99€

©Riproduzione riservata

Avv. Valerio Palma

Ricevi le principali novità sul Condominio in tempo reale direttamente nella tua casella email. Iscriviti gratuitamente agli aggiornamenti di CondominioCaffe


×

Powered by WhatsApp Chat

× Ti possiamo aiutare?