Contatta la redazione: redazione@condominiocaffe.it | Redazione 0804136090 | 3402464960

L’amministratore è estraneo ai rapporti contrattuali tra la società venditrice e singoli condomini. Per agire ci vuole uno specifico mandato dell’assemblea

L’amministratore è estraneo ai rapporti contrattuali tra la società venditrice e singoli condomini. Per agire ci vuole uno specifico mandato dell’assemblea

Vizi e difetti di costruzione, l’amministratore di condominio non può agire autonomamente anche se sono coinvolte parti comuni

Vizi e difetti di costruzione

Azione contrattuale di garanzia ex art. 1669

Poteri dell’l’amministratore di condominio

 

In tema di azione contrattuale di garanzia ex art. 1669 c.c., l’amministratore del condominio – salvo che ne abbia ricevuto specifico mandato dall’assemblea – non è legittimato a promuovere un giudizio quando, sia pure in correlazione alle parti comuni dell’edificio, si controverta sull’adempimento di obbligazioni derivanti ai singoli contratti stipulati con i venditori e che…

Questo contenuto è solo per gli Utenti Premium

Hai già creato un account?

Log In

Sei un nuovo utente?

Registrati Ora

Ottieni l’accesso a tutti i contenuti premium a partire da 1,99€

©Riproduzione riservata

Avv. Giuseppe Donato Nuzzo

Ricevi le principali novità sul Condominio in tempo reale direttamente nella tua casella email. Iscriviti gratuitamente agli aggiornamenti di CondominioCaffe


×

Powered by WhatsApp Chat

× Ti possiamo aiutare?