Contatta la redazione: redazione@condominiocaffe.it | Redazione 0804136090 | 3402464960

Le modifiche apportate dal singolo condòmino alla cosa comune sono soggette agli stessi limiti previsti per le innovazioni deliberate dall’assemblea.

Le modifiche apportate dal singolo condòmino alla cosa comune sono soggette agli stessi limiti previsti per le innovazioni deliberate dall’assemblea.

Anche alle modificazioni apportate dal singolo condòmino si deve applicare, per identità di ratio, il divieto di alterare il decoro architettonico

Il fatto. Una Società proprietaria di un ristorante proponeva azione di accertamento giudiziale del proprio diritto ad installare, sulla facciata retrostante del Condominio convenuto, una condotta di aspirazione, imposta dall’ASP competente, destinata a servizio dell’attività di ristorazione esercitata nell’unità immobiliare di sua proprietà. La domanda veniva rigettata sia in primo che in secondo grado in…

Questo contenuto è solo per gli Utenti Premium

Hai già creato un account?

Log In

Sei un nuovo utente?

Registrati Ora

Ottieni l’accesso a tutti i contenuti premium a partire da 1,99€

©Riproduzione riservata

Avv. Roberto Rizzo

Via Ettore Majorana, 106 - 87035 Rende (CS) 348 656 5133 robertorizzoa@gmail.com http://studiolegalerobertorizzo.it

Ricevi le principali novità sul Condominio in tempo reale direttamente nella tua casella email. Iscriviti gratuitamente agli aggiornamenti di CondominioCaffe


×

Powered by WhatsApp Chat

× Ti possiamo aiutare?