Contatta la redazione: redazione@condominiocaffe.it | Redazione 0804136090 | 3402464960

Le riprese delle telecamere condominiali non costituiscono una indebita interferenza nella vita privata dei condòmini

Le riprese delle telecamere condominiali non costituiscono una indebita interferenza nella vita privata dei condòmini

Le aree condominiali non rientrano nella disciplina posta a tutela della sfera privata dei singoli. La presenza di un sistema di videosorveglianza condominiale che si limiti a presidiare le parti comuni, non pregiudica la riservatezza dei condòmini

Le videoregistrazioni effettuate dalle telecamere condominiali non costituiscono una illecita interferenza nella vita privata e sono utilizzabili quali mezzi di prova in ambito processuale penale. E’ quanto stabilito, con sentenza n. 32544 del 19.11.2020, dalla quinta sezione penale della Corte di Cassazione, chiamata a pronunciarsi sull’utilizzabilità in un procedimento penale delle riprese effettuate da privati…

Questo contenuto è solo per gli Utenti Premium

Hai già creato un account?

Log In

Sei un nuovo utente?

Registrati Ora

Ottieni l’accesso a tutti i contenuti premium a partire da 1,99€

©Riproduzione riservata

Avv. Luigi Bernardi

Ricevi le principali novità sul Condominio in tempo reale direttamente nella tua casella email. Iscriviti gratuitamente agli aggiornamenti di CondominioCaffe


×

Powered by WhatsApp Chat

× Ti possiamo aiutare?