Contatta la redazione: redazione@condominiocaffe.it | Redazione 0804136090 | 3402464960

No allo sfratto del conduttore perché la pandemia ha colpito anche le attività solo parzialmente bloccate dai DPCM.

No allo sfratto del conduttore perché la pandemia ha colpito anche le attività solo parzialmente bloccate dai DPCM.

La decisione del Tribunale di Latina acuisce ulteriormente la disparità di vedute tra i diversi giudici di merito che hanno affrontato la questione 

L’integrale versamento tardivo del dovuto da parte del moroso esclude la gravità dell’inadempimento?

La morosità del conduttore è da ricondurre direttamente al rigoroso rispetto delle misure di contenimento di cui ai citati DPCM?

L’integrale versamento tardivo del dovuto da parte del moroso esclude la gravità dell’inadempimento la cui valutazione deve sempre essere effettuata dal Giudice del merito, per come disposto dal “Cura Italia”.   Il Fatto. Con atto di citazione per convalida di sfratto e contestuale richiesta di emissione di decreto ingiuntivo per i canoni scaduti da gennaio…

Questo contenuto è solo per gli Utenti Premium

Hai già creato un account?

Log In

Sei un nuovo utente?

Registrati Ora

Ottieni l’accesso a tutti i contenuti premium a partire da 1,99€

©Riproduzione riservata

Avv. Roberto Rizzo

Via Ettore Majorana, 106 - 87035 Rende (CS) 348 656 5133 robertorizzoa@gmail.com http://studiolegalerobertorizzo.it

Ricevi le principali novità sul Condominio in tempo reale direttamente nella tua casella email. Iscriviti gratuitamente agli aggiornamenti di CondominioCaffe


×

Powered by WhatsApp Chat

× Ti possiamo aiutare?