Contatta la redazione: redazione@condominiocaffe.it | Redazione 0803219961 | 3402464960

Riunioni di condominio serene con il feng shui e l’architettura del benessere

Riunioni di condominio serene con il feng shui e l’architettura del benessere

Una breve guida alla conoscenza e al ruolo del Feng Shui e dell’Architettura del Benessere per favorire, attraverso un’azione concreta dello spazio, riunioni condominiali serene ed efficaci

C’è uno stretto e profondo legame tra spazio abitativo e qualità del benessere. Il Feng Shui e l’Architettura del Benessere progettano, ristrutturano, costruiscono o semplicemente rinnovano lo spazio di casa (e di lavoro) da un punto di vista molto profondo, in quanto verifica in che modo gli elementi concreti e tangibili presenti nell’ambiente esterno ed interno, mappati dal sistema sensoriale, influenzano la percezione psico-emozionale dell’uomo attraverso la reazione biochimica del corpo e la risposta cognitivo-comprotamentale che ne consegue.

Ad esempio: ti è mai capitato di entrare per la prima volta in uno spazio nuovo e di sentire “a pelle” se l’ambiente ti piaceva oppure no? Questa classica sensazione “a pelle” (che funziona anche tra le persone) parla direttamente alla nostra parte più intuitiva e percettiva (si dice una reazione di “pancia”), prima ancora che la mente pensante possa aver fatto un ragionamento a riguardo! Se la sensazione è positiva, il tuo corpo si rilassa, se la sensazione è negativa il tuo corpo si contrae e inconsapevolmente si pone in una posizione di difesa o di fuga per consentirti di metterti al sicuro e protetto. Tali reazioni avvengono inconsapevolmente.

Il Feng Shui e l’Architettura del Benessere decodificano quali sono gli elementi concreti dello spazio, che recepiti dai recettori dei tuoi 5 sensi, vengono trasformati in sensazioni e percezioni che possono farti sentire tranquillo e a tuo agio o viceversa ti creano una reazione di chiusura e contrazione fisica, tenendoti in allerta.

Questi elementi concreti sono chiamati anche analogici e sono i colori, le forme, i materiali, gli elementi strutturali della stanza, la qualità della temperatura, la qualità dell’illuminazione, tipologia di arredo, i suoni, gli odori, l’ordine, gli accumuli, la tipologia dei tessuti, la proporzione tra pieni-e-vuoti, i ritmi spaziali, gli elementi naturali e artificiali del paesaggio e molto altro.

L’Architettura del Benessere ha come obiettivo quello di intervenire per progettare e rinnovare gli elementi analogici dello spazio affinché il corpo si senta protetto e difeso, creando nell’ambiente condizioni di fiducia, sicurezza ed entusiasmo, perché solo così lo spazio sarà in grado di  sostenere il benessere più profondo di chi lo vivrà.  Se dallo spazio di casa si riceve funzionalità e protezione, il corpo si lascia andare e di conseguenza è possibile:

– creare relazioni di qualità, con maggior momenti di ascolto e dialogo tra le persone
– migliorare la qualità del riposo che permette cosi di rafforzare il nostro sistema immunitario e dunque la nostra salute generale

– avere più tempo ed energie a disposizione perché lo spazio è al tuo servizio e non il contrario

– sentirsi più  sicuro ed organizzato, ritrovando maggiore spinta vitale.

Il Feng Shui e l’Architettura del Benessere si applicano a tutti i luoghi dell’abitare, a qualsiasi spazio in cui la persona vive, lavora e in generale si muove, dagli spazi urbani, rurali e naturali a quelli più privati, quindi anche le Sale di Condominio sono uno spazio che, se ben progettato, è capace di guidare i comportamenti delle persone verso modalità più assertive.

Le riunioni di condominio sono dei momenti di confronto (e a volte di accesi dibattiti) da gestire nel modo più efficace possibile e lo spazio è capace di sostenere comportamenti di dialogo, apertura, ascolto, sembra incredibile vero? Eppure è cosi? Come si fa?

Bastano piccoli accorgimenti sia distributivi che stilistici che, al di là del gusto personale, vengono recepiti dai 5 sensi  come sicuri e permettono al cervello di processare informazioni di rilassamento e distensione del Sistema Nervoso Parasimpatico, e un corpo rilassato e sicuro è più propenso all’ascolto,  al dialogo e a creare condizioni volte a trovare soluzioni condivise.

Vediamo assieme qualche spunto con cui si può già allestire una sala condominiale per riunioni serene:

  1. COLORI

Spesso sono dei grandi assenti, invece basta tinteggiare qualche parete per avere un effetto distensivo, in particolare grazie al colore VERDE, che da sempre viene elaborato dal cervello come elemento rasserenante e portatore di prosperità. Infatti il cervello confronta sempre gli elementi dello spazio in cui la persona si muove, con quanto succede in Natura. In Natura la presenza del Verde è sempre segnale di abbondanza per tutti gli animali, sostenendo cosi la cooperazione e la condivisione.  La Natura da sempre cura e oggi è tornato all’attenzione degli architetti, il concetto di Biofilia, ovvero di amore e affiliazione per la Natura da portare negli spazi di vita per sostenere il benessere fisico, mentale ed emotivo.

  1. PIANTE

Inserire piante verdi e vive, quali elementi portatori di biofilia, è un’ottima idea. La vicinanza del verde vivo delle piante è colto dal cervello come fattore di distensione e sicurezza. Le piante inoltre hanno un’azione energetica in quanto riescono ad assorbire le tensioni emotive che spesso vengono rilasciate nelle sale condominiali a causa di litigi, stress, divergenze di opinioni ecc. . .

  1. TAVOLO

Il tavolo va collocato nel punto centrale della sala e il relatore deve prendere posto nel punto in cui possa vedere la porta, le finestre e tutti i partecipanti, avendo alle sue spalle una parete piena.

Il tavolo è da preferire ovale anche allungabile in modo che la circolarità della forma possa creare una condivisione durante il dialogo, e favorire lo sguardo verso ogni partecipante.

Diversamente, i tavoli lunghi di forma rettangolare tendono invece a creare gruppetti di attenzione che disturbano o interrompono quanto si sta svolgendo dall’altra parte del tavolo.

  1. SEDUTE

Scegliere sedute comode, dalla forma stondata e avvolgente che mettono il corpo in distensione. Sedute rigide, scomode, piccole, troppo basse o troppo alte rispetto al tavolo irrigidiscono il sistema “mente-corpo” che le elabora come elemento ostile e mette in allerta in Sistema nervoso Simpatico producendo adrenalina che attiva una reazione di difesa, di azione combattiva anziché assertiva.

  1. LUCI

L’illuminazione ha un ruolo fondamentale. Occorre calibrare bene il livello di illuminazione per evitare che in sala ci siano angoli bui, la tipologia della fonte di illuminazione (evitare i classici neon lunghi) e l’intensità luminosa delle lampadine utilizzate (cosi da creare nella stanza la giusta ed equilibrata quantità luminosa, evitando troppa luce che reca fastidio o troppo poca che non permette di tenere desta l’attenzione)

6.IMMAGINI

E’ importantissimo decorare le pareti della sala con immagini, perchè il “guardarsi attorno” nelle riunioni di condominio è un comportamento frequente ed è necessario che lo sguardo si posi su immagini che evochino delle scene rilassanti e piacevoli. Basta scegliere stampe di paesaggi naturali. In alternativa scene di vita con persone coinvolte in situazioni di convivialità. O ancora si possono applicare a muro delle frasi motivanti, incoraggianti e che hanno a che fare con la condivisione e l’aiuto reciproco.

  1. SENTORI

E’ fondamentale sfruttare la potenza che il nervo olfattivo attua nel rimodulare uno stato emotivo. Diffondere durante la riunione un olio essenziale di Agrumi (arancio, bergamotto, limone per esempio) o l’o.e. di Menta o l’o.e. di Lavanda permette di creare un’atmosfera percettiva di distensione che favorisce ascolto e una maggior predisposizione alla soluzione condivisa delle difficoltà condominiali.

Questi piccoli accorgimenti creano un dialogo Ambiente-Cervello capace di guidare i comportamenti in modo favorevole alla serenità della vita condominiale.

 

A cura di

Silvia Ruffilli

Consulente di Feng Shui e Architettura del Benessere

Consulente di Psicologia dello spazio con Decluttering e Organizzazione

Consulente di Trattamenti olistici

Professionista disciplinato dalla L.4/13

Studio Progetto CasaCorpo  – www.silviaruffilli.com – Forlimpopoli

Studio Archibenessere – www.archibenessere.it – Forli

silviaruffilli@gmail.com – Cell. 339 2418523

©Riproduzione riservata

A cura della Redazione

Ricevi le principali novità sul Condominio in tempo reale direttamente nella tua casella email. Iscriviti gratuitamente agli aggiornamenti di CondominioCaffe


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Ti possiamo aiutare?