Contatta la redazione: [email protected] | Redazione 0804136090 | 3402464960

Il condominio non può decidere di apporre coattivamente un sigillo antifrode a carico del condomino

La vicenda. Il condominio protagonista della vicenda nutre il timore che la proprietaria di un appartamento stia alterando le rilevazioni del relativo contatore dell’acqua, avendo riscontrato difformità sospette tra i dati di lettura delle singole utenze e il consumo dell’intero fabbricato. Per tale motivo, con voto all’unanimità dei presenti, l’assemblea aveva deliberato di installare un […]

× Ti possiamo aiutare?