Contatta la redazione: redazione@condominiocaffe.it | Redazione 0803219961 | 3402464960

Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione intervengono sulla validità dell’opposizione a decreto ingiuntivo per i canoni di locazione scaduti

Quando l’opposizione al decreto ingiuntivo concesso per canoni locativi non corrisposti viene proposta con citazione, anziché con il ricorso proprio del rito del lavoro, che sarebbe necessario secondo il dettato dell’art. 447 bis del c.p.c., non occorre mutare il rito processuale (da cognizione ordinaria a rito del lavoro), come disposto dalla normativa speciale applicabile in […]

Non basta una fattura per ottenere il rimborso delle spese di consumo di gas dei condomini

Il Tribunale di Napoli ha stabilito che l’opposizione a decreto ingiuntivo, pur costituendo una conseguenza processuale della fase monitoria, rappresenta l’atto iniziale di un ordinario giudizio di cognizione. Grava sull’opposto, dunque, anche se convenuto in giudizio dall’opponente, la prova di tutti gli elementi di fatto e di diritto della sua pretesa Fatto:il Tribunale di Napoli, […]

Il credito condominiale è azionabile esclusivamente verso colui che riveste la qualità di “condomino”.

Il fatto: Con atto di citazione ritualmente notificato, la titolare del diritto di abitazione ha proposto opposizione avverso decreto ingiuntivo emesso dal Tribunale di Roma che ha ingiunto alla opponente il pagamento in favore del Condominio dell’importo complessivo di € 13.818,75, oltre interessi. Tale decreto ingiuntivo è stato emesso in solido nei confronti del proprietario dell’immobile […]

Scacco matto ai morosi in condominio: l’amministratore può chiedere il decreto ingiuntivo anche per i debiti pregressi

“Il rendiconto consuntivo per successivi periodi di gestione che, nel prospetto dei conti individuali per singolo condomino, riporti tutte le somme dovute al condominio, comprensive delle morosità relative ad annualità precedenti rimaste insolute, (…) se non impugnato ai sensi dell’art. 1137 c.c. è titolo di credito idoneo a richiedere tutte le somme.” Questo il principio di diritto […]

Il Tribunale di Bergamo blocca i condòmini morosi “furbetti”. Un modesto acconto, non li salva dal decreto ingiuntivo

Il Tribunale di Bergamo ha ritenuto insussistente la doglianza di un condòmino moroso che aveva versato un modesto acconto nelle more della notifica di un decreto ingiuntivo, condannandolo al pagamento delle spese processuali. Una bella sentenza del Tribunale di Bergamo, la n. 1924/2020 del 31 dicembre, chiarisce in modo inequivocabile a tutti i precisi amministratori, […]

× Ti possiamo aiutare?