Contatta la redazione: redazione@condominiocaffe.it | Redazione 0804136090 | 3402464960

Non presentarsi in mediazione può costare caro al condominio

La causa nasce dall’impugnazione di una delibera assembleare da parte di un condòmino per mancato raggiungimento del quorum e violazione dell’art. 1123 c.c. per la costituzione del fondo cassa morosi, per violazione degli artt. 1130 bis , 1135,1336 per l’assenza di un rendiconto per il fondo cassa piscina e per violazione dell’art. 1130bi e 1135 […]

Se il condominio non partecipa alla mediazione senza giustificato motivo, cosa succede?

La sentenza del Tribunale di Modena è interessante in quanto affronta il caso in cui l’amministratore  non partecipa – senza giustificato motivo – alla mediazione obbligatoria. Secondo il giudice modenese  da tale condotta si può trarre argomento di prova in merito alla fondatezza della domanda attorea ai sensi dell’articolo 116, secondo comma, c.p.c., così come […]

La domanda di avvio del procedimento di mediazione già proposta dall’attrice-condomina interrompe la decadenza e la prescrizione?

Fatto : Con atto di citazione notificato il 17.10.2014 la condomina impugnava la delibera adottata dal Condominio medesimo in data 24.7.2014 invocandone la sospensione in via cautelare. Il Condominio si costituiva in giudizio sollevando varie eccezioni in particolare quella dell’improcedibilità della domanda attorea per il mancato esperimento della mediazione obbligatoria chiedendo il rigetto delle domande […]

La procedura di mediazione nelle controversie di natura condominiale: un breve prospetto riepilogativo

Nell’ambito della propria gestione, l’amministratore potrebbe trovarsi nella situazione di dover assistere il Condominio in una procedura di mediazione. Da alcuni anni, infatti, è stato introdotto detto istituto nell’ordinamento italiano, mediante il d.lgs. 4 marzo 2010, n. 28, che ha istituito, per l’appunto, l’istituto della mediazione che in taluni casi è obbligatoria, rappresentando una condizione […]

La mediazione si semplifica. Ecco le proposte di riforma

Non è una novità che la giustizia sia spesso oggetto di revisione ad ogni cambio di Governo, ed anche il Governo Draghi, non fa eccezione. Una ipotesi di riforma della giustizia (abbastanza contestata) era già allo studio del precedente governo, non stupisce quindi che il nuovo ministro Cartabia, abbia ripreso le fila del discorso, nominando […]

Nuova legge sulla class action: cosa cambia per il condominio?

Lo scorso 18 maggio è entrata in vigore, dopo 25 mesi dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, la legge 12 aprile 2019 n. 31, che introduce nell’ordinamento italiano l’azione di classe (la c.d.«class action»). La class action è un’azione legale condotta da uno o più soggetti, appartenenti a una categoria omogenea, che consente la soluzione di […]

Condominio e mediazione. Le opportunità alla luce dell’economia processuale

Le controversie in tema di condominio rappresentano l’11,9% delle mediazioni complessive del 2020, secondo le statistiche pubblicate dal Ministero di Giustizia. Far causa a un condomino per un’infiltrazione, recuperare una somma per un riparto spese non rispettato, possono essere certamente problematiche molto frequenti nella vita quotidiana. Osservate come questioni giuridiche, dal punto di vista dell’economia […]

Mediazione in condominio: una chimera. Servono procedure ad hoc

La puntata di Condominio Caffè Live andata in rete ieri, in diretta, sulla pagina Facebook della radio ufficiale dell’avvocatura Iuslaw Webradio ha visto ospite l’avvocato Giuliana Bartiromo, chiamata dal nostro direttore di testata Michele Zuppardi e dal nostro capo della redazione Roberto Rizzo a discutere – insieme al patron dell’emittente Angelo Marzo e all’editore Ivan […]

Mediazione obbligatoria: ecco che succede se il condomino si presenta senza avvocato

Il caso. La questione in esame riguarda un giudizio di divisione della casa coniugale promosso dal comproprietario nei confronti della ex moglie. Quest’ultima eccepiva davanti al giudice l’improcedibilità della domanda per il mancato valido esperimento del tentativo obbligatorio di conciliazione. In particolare, la convenuta sostiene di aver partecipato personalmente al tentativo di mediazione promosso dall’ex […]

× Ti possiamo aiutare?